Nuovo GS2001 L'Argine Vs Pall. Altavilla Vicentina

45 - 47
Nuovo GS2001 L'Argine: Ferracin G. 2, Passarin E. (K), Milanello E., Santacroce L. 6, Marchetto C. 2, Stefani D. 13, Tovo S. 5, De Marchi C. 8, Bernardotto M. 5, Secco F. 2, Saiani E. 2, Piazzetta F.
All.re: Meridio, Vice All.re: Donà
Pall. Altavilla Vicentina: -
1o Arbitro: Carollo Renato di Dueville (VI)
2o Arbitro: Dal Bianco Tommaso di Piovene Rocchette (VI)

Un cammino fantastico!

Tempo di Gara 2 di Finals al Palabaracca, Ferrovieri, Vicenza. Gli Spartans di Altavilla per bissare il successo di Gara 1, l’Argine padrone di casa per regalarsi la “bella”.
Per i più nostalgici, si respira l’aria della grandi occasioni, come quel 28 Maggio 2015, giorno in cui l’Argine vinse il campionato di Promozione, ad ora l’impresa più grande di sempre della storia di questa piccola – grande società di quartiere.
Il Palabaracca è l’emblema della bellezza del basket, le due tifoserie colorano il Palazzo e accompagnano le squadre con cori ed applausi.
La voce dello speaker che scandisce i nomi dei 24 è seguita a ritmo dalle ola dei supporters, poi arriva il fischio dei signori Renato Carollo di Dueville e Tommaso Dal Bianco di Piovene Rocchette: si comincia.
Meridio sceglie Stefani, Saiani, Bernardotto, De Marchi e Marchetto; risponde Grumolato con Bagante, Merlin, Lupo, Schiavo e Fall.
Classico inizio sprint di Altavilla che gela il Baracca: Fall e Schiavo da sotto le plance, Bagante da tre, 7 a 0 e primo minuto chiamato da Meridio.
Dave Stefani rompe il ghiaccio per i Green dal libero; pian piano l’Argine inizia a rosicchiare un punticino alla volta agli Spartans. Tripla di De Marchi, rubata di Saiani su Bubu Danese e appoggio in sottomano per il 19-21 con cui si va negli spogliatoi.
L’inerzia del match sembra cambiata, al rientro dagli spogliatoi l’Argine gioca con meno pensieri e le forze fresche dalla panchina forniscono nuove e rinnovate energie ai Green.
Capitan Passarin e Luke Santacroce, passando per Zio Gianni Ferracin e Fede Secco, Jerichone Milanello e i bimbi d’oro Cesc Piazzetta e Simo Tovo giocano sfrontati e con il classico spiriti Argine, quello di non mollare mai.
35 a 33 per i padroni di casa ad inizio quarto quarto, quando l’encomiabile Tech Bernardotto prende letteralmente sottobraccio la partita e risponde ai fortissimi Spartani con giocate che mandano in completo visibilio il Baracca, che inizia ad invocare il suo nome con urla roboanti.
La partita è punto a punto, Merlin spara ignorante da tre punti che è un piacere, il fatto che il capocannoniere della stagione regolare, Uaio Saiani, sia un uomo in missione, lo si capisce quando, nonostante una serata storta a livello realizzativo, prende l’ennesimo sfondamento in difesa sul talentuoso Bubu Danese.
Altavilla, tuttavia, è una grande squadra e con lo shooter Albiceleste Lupo si porta addirittura a più 7 ad un minuto e mezzo dalla fine.
Sembra finita, ma Dave Stefani ha idee completamente diverse e con due triple folli la riapre fino al -1 a pochi secondi dalla fine.
L’Argine ha in mano il tiro della vittoria, ma la parabola disegnata dal Capitano, Emiliano Passarin, si ferma beffarda sul ferro, sancendo la vittoria ospite.
Gli Spartans si aggiudicano il Titolo e conquistano la categoria superiore di Promozione: il coronamento di una stagione super da parte di Grumolato e i suoi ragazzi terribili, complimenti!

I ragazzi dei Ferrovieri si fermano a tanto così dal Sogno, ma il clima di festa del Baracca mette il mero risultato sportivo in secondo piano.
La vera vittoria Green è stata quella di riuscire a ricreare, dopo il buio periodo di stop pandemico, un gruppo di ragazzi che con il loro impegno ed entusiasmo sono diventati piano piano una Squadra vera, capace di portare ai Ferrovieri una travolgente passione, testimoniata dai frequenti sold out durante i game day settimanali.
È doveroso, dunque, cominciare con i ringraziamenti dal Coach, il Condottiero Roby Meridio, supportato in modo impeccabile dal Saggio, Alessio Donà.
E poi i ragazzi, a partire dal Capitano, Emiliano Passarin, circondato dagli Storici ’93: Uaio Saiani, nelle vene del quale scorrono gli antichi principi del Mos Maiorum biancoverde, Zio Gianni Ferracin, anch’egli protagonista delle vittorie nei lustri passati, Cindarella De Marchi e il Fenomeno, Mattech Bernardotto.
Un grazie alla bandiera Jerichone il Profeta Milanello, alle certezze Luke il Bello Santacroce e Cris Squarquez Marchetto e al ramingo Marco Samir Meggiorin.
Ai bimbi de oro, Speedy Dave Stefani, Teinho Cunico, Simo Tovo e la sua freddezza, The Champ Pier Caoduro e Gio Ciro Montanaro.
Ai rookie, il Sesto Uomo dell’anno Fede Secco al Professore Cesc Piazzetta e a Tommi TJ Gemo.
Ai vecchietti, il Mamba Kobe Meggiorin, la Fiamma Pit Cambilargiu, Iron Nik Nicoli ed al Papi Roccia Micheletto.
A chi per motivi diversi è stato meno presente portando comunque un grosso aiuto, Fuba Sgreva e Luca Pizzolato.
E dulcis infundo agli immancabili DS Francesco Mini Montanaro e Ruggio nazionale, l’under forever and ever Edo Bianchi e Cristian Grammatica.
…un cammino fantastico!
THE BEST IS YET TO COME!
FORZA ARGINE!



di arginebasket



Nuovo GS2001 L'Argine

Giocatore Percentuali al tiro Rimbalzi Falli Altre Stat
Pts TL 2 pts 3 pts DfOf FfFs PrPpAsStMn
Ferracin G. [#3] 2 - - - - - - - - - - - - - - -
Passarin E. [#5] 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Milanello E. [#9] 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Santacroce L. [#10] 6 - - - - - - - - - - - - - - -
Marchetto C. [#11] 2 - - - - - - - - - - - - - - -
Stefani D. [#14] 13 - - - - - - - - - - - - - - -
Tovo S. [#17] 5 - - - - - - - - - - - - - - -
De Marchi C. [#18] 8 - - - - - - - - - - - - - - -
Bernardotto M. [#19] 5 - - - - - - - - - - - - - - -
Secco F. [#22] 2 - - - - - - - - - - - - - - -
Saiani E. [#23] 2 - - - - - - - - - - - - - - -
Piazzetta F. [#44] 0 - - - - - - - - - - - - - - -
Totale  45 - - - - - - - - - - - - - - -



Prima Divisione2021/2022

Area ad accesso limitato

A.S.D. Nuovo G.S. L'Argine Basket 2001 powered by playBASKET.it » Servizio Siti Internet per Società di Basket